La Tenuta Cobellis
La storica stirpe dei Cobellis di Angellara di Vallo della Lucania, che nel corso degli ultimi decenni si è particolarmente distinta nella professione dell'arte medica, ha mantenuto un forte attaccamento alle tradizioni agricole del Cilento, che da sempre hanno animato i propri discendenti. Negli anni la tenuta Cobellis ha subito un notevole sviluppo, fino agli attuali 400 ettari di dolci prospettive collinari che insistono nel cuore del Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano. La proprietà oggi si divide in 5 sottotenute: Russi, Ogliastriello, Prevetelupo, Starze e Ruine. Russi à la proprietà storica, che ha dato vita e corpo al progetto di una moderna azienda, da cui prende il nome il cru di Aglianico "Vigna dei Russi"; un susseguirsi di colline a 200 metri s.l.m. con vigneti, olivi secolari e un "muro” di fichi d'india che contrasta il blu del mare sullo sfondo. Quello stesso mare che un tempo vide nascere la scuola filosofica eleatica, la scuola di pensiero presocratica attiva a Bea (l'attuale Velia) che col poema Perì Physeose (Sulla Natura) di Parmenide, interrogandosi sul senso dell'essere o non essere, diede inizio alla storia del pensiero filosofico occidentale.
La storica stirpe dei Cobellis di Angellara di Vallo della Lucania, che nel corso degli ultimi decenni si è particolarmente distinta nella professione dell'arte medica, ha mantenuto un forte attaccamento alle tradizioni agricole del Cilento, che da sempre hanno animato i propri discendenti.

Negli anni la tenuta Cobellis ha subito un notevole sviluppo, fino agli attuali 400 ettari di dolci prospettive collinari che insistono nel cuore del Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano. La proprietà oggi si divide in 5 sottotenute: Russi, Ogliastriello, Prevetelupo, Starze e Ruine. Russi à la proprietà storica, che ha dato vita e corpo al progetto di una moderna azienda, da cui prende il nome il cru di Aglianico "Vigna dei Russi"; un susseguirsi di colline a 200 metri s.l.m. con vigneti, olivi secolari e un "muro” di fichi d'india che contrasta il blu del mare sullo sfondo. Quello stesso mare che un tempo vide nascere la scuola filosofica eleatica, la scuola di pensiero presocratica attiva a Bea (l'attuale Velia) che col poema Perì Physeose (Sulla Natura) di Parmenide, interrogandosi sul senso dell'essere o non essere, diede inizio alla storia del pensiero filosofico occidentale.
DA STARZE A VIGNA DEI RUSSI